Barletta Calcio, Settore Giovanile: quali novità nel prossimo futuro?

Mentre in rosa arrivano tanti "under" da altre società, i giovani biancorossi attendono responsi


luca_guerra.jpg
LUCA GUERRA
Domenica 15 Luglio 2012 ore 13.43

Da un lato la nuova politica del Barletta Calcio, improntata al ringiovanimento della rosa e all'abbattimento dei costi. Dall'altro un allenatore, Raffaele Novelli, che ha ammesso le interessanti potenzialità del vivaio biancorosso e ha espresso il desiderio di aggregare qualche ragazzo del Settore Giovanile al ritiro di Rio di Pusteria, che avrà il via tra 48 ore. Sul terzo versante il ds Pavone e il presidente Tatò, alle prese con un'operazione di completo restyling delle giovanili biancorosse, che procede però a rilento e non di pari passo con le azioni di rinforzamento dell'organico della Prima Squadra. Nel mezzo di questo "triangolo in bermuda", visto il caldo soffocante che aggredisce azioni e pensieri di Barletta e del sodalizio di via Vittorio Veneto in questo periodo dell'estate, si trova appunto il Settore Giovanile del Barletta Calcio, più precisamente la formazione "Berretti", con diversi tesserati in attesa di collocamento.

Il Settore Giovanile del Barletta Calcio è oggi sulla carta privo di un responsabile tecnico, stante la scadenza del contratto di Mimmo Pistillo, risalente al 30 giugno scorso, mentre gli allenatori di "Berretti", "Allievi" e "Giovanissimi", nell'ordine De Florio, Capurso e Lagrasta, Eccezion fatta per il portiere Frascolla e il difensore Daddato, due classe 1993 di rientro dai prestiti a Celano e Trani, per gli altri componenti del team allenato nella scorsa stagione da mister Deflorio il futuro è ancora oscuro: tra possibili tagli e inserimenti nella rosa dei "senior", a poche ore dal via ai lavori i vari Caputo, Ferrara, Pinto, Palmitessa, Colucci, De Lucia, tanto per citarne alcuni, non sanno ancora se dover preparare i borsoni in direzione Trentino Alto Adige.

Il bivio per i "Berretti"? Per i classe 1993 (Ferrara, Pinto, Piccolo, De Lucia), è contrattuale: a 19 anni gli "tocca" la prima contrattualizzazione da professionisti oppure il via libera verso altri lidi. Il futuro i calciatori classe 1994 che più si sono contraddistinti nella scorsa stagione, come Palmitessa, Caputo (reduce da un grave infortunio), Gerundini e Ragno, verte invece solo su considerazioni tecniche. Tante domande, poche certezze al momento. Il Barletta Calcio 2012/2013 vuole ripartire dai giovani, i giovani biancorossi vogliono ripartire con il Barletta. Qual è il trait d'union? A breve le risposte...
(Twitter: @GuerraLuca88)
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Giovanili Barletta Calcio
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
BarlettaLife è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani